La scelta di sella e finimenti è importante cavallo e cavaliere, scegliere attrezzature di qualità assicura che per entrambi passeggiate ed allenamenti siano un’esperienza gradevole e sicura, evitando incidenti o fastidi.

Finimenti

I finimenti sono gli elementi che compongono la bardatura dei cavalli durante l’allenamento o le passeggiate. Per quanto possano variare in base al tipo di monta, i finimenti standard sono:

  • redini
  • staffe
  • testiera
  • capezza
  • morso
  • martingale
  • pettorali

Ove possibile è sempre meglio preferire articoli in cuoio o materiali naturali, perchè garantiscono una maggior traspirazione e quindi sono meglio tollerati dalla pelle del cavallo. Di contro, però, questi strumenti richiedono una maggiore attenzione e costanza nella manutezione e nella pulizia, mentre quelli in materiali sintetici sono più semplici da gestire.

Sella

La sella è il punto d’unione del binomio cavallo e cavaliere, per questo la scelta delle essere fatta con grande attenzione, ponderando bene le varie caratteristiche per assicurare efficienza nel movimento e comfort per entrambi.
La sella, infatti, deve calzare perfettamente sul cavallo, senza causargli fastidi od ostacolarne l’andatura, ma anche per il cavaliere la seduta deve essere comoda e funzionale. Cavalcare, allenarsi o anche fare una semplice passeggiata deve essere un’esperienza piacevole e sicura per entrambi, per questo l’acquisto della giusta sella è un vero investimento, sia economico che funzionale, per chi ama i cavalli.

Le due tipologie principali di sella sono quella inglese e americana, anche se in realtà ne esistono diversi tipi in base all’uso, come quelle per i principianti, o per le gare sportive.
La sella inglese possiede un’anima interna, detta arcione, che deve assicurarne l’elasticità e la resistenza; generalmente l’arcione è di legno, leggero ed elastico, sebbene siano diffusi anche in acciaio o carbonio.
Le principali caratteristica della sella inglese presenza di una coppia di cuscini in lana sotto il seggio, che spesso rendono superfluo l’uso del sottosella, e del quartiere, un  lembo di cuoio posto che impedisce allo stavvale di irritare la pelle del cavallo, cui talvolta si aggiunge il falso quartiere, posto tra la gamba e i riscontri.
Le campanelle  sono anelli in metallo attaccati alla sella, cui vengono fissate le bisacce, oltre a pettorale e sottocoda, utilizzati per tenere ferma e stabile la sella.
Alla sella, infine, sono attaccate staffile e staffe, che permetto al cavaliere di montare e stare saldo in sella.
Sono varianti della sella inglese anche quelle utilizzate per il salto a ostacoli, dressage,  galoppo, polo e cross-country.

La sella western predilige praticità e stabilità, perchè doveva aiutare i cowboy nel loro lavoro. Per questo ha il caratteristico pomello, dove veniva fissato il lazzo, arcione liscio e sottopancia spesso per mantenere ferma la sella.