Le competizioni olimpiche come salto e dressage, così come la corsa, utilizzano tutte la monta inglese, ma anche gli appassionati dello stile dei cowboy hanno le loro gare.
Le gare di monta western, diffusissime negli Stati Uniti, sono praticate anche in Italia da un sempre crescente numero di appassionati.

Tipologie di gara

Le gare di monta western sono principalmente il reining, le gare di velocità e quelle di lavoro.
Concettualemnte il reining potrebbe essere assimilabile al dressage, il cavaliere, infatti, deve far compiere al cavallo una serie di movimenti codificati, dimostrando così la sottomissione e l’obbedienza dell’animale.
Esiste anche una versione freestyle del reining, in cui gli elementi obbligatori vengono inseriti all’interno di coreografie create dal cavaliere su una base di musica country.

Le gare con il bestiame derivano direttamente dal lavoro svolto nei ranch dai veri cowboy, ad esempio il roping, in cui il cavaliere deve catturare un vitello con il lazo , ed il cutting, in cui si deve separare un vitello dal resto della mandria.
Le gare di velocità sono un pezzo di storia del selvaggio West, il tipico cavallo dei cowboy infatti, era chiamato Quarter Horse per il suo scatto e la sua velocità nel percorrere un quarto di miglio. I mandriani si divertivano nel loro poco tempo libero correndo la Quarter of miller, gara oggi disputata negli ippodromi.

Il barrel racing ed il pole bending sono invece gare dove la velocità si somma alla capacità di evitare gli ostacoli posti lungo il percorso.