Le corse dei cavalli, al troppo o al galoppo, sono delle discipline sportive che prevedono gare di velocità su pista.
Le corse con le bighe erano una delle gare delle Olimpiadi dell’antica Grecia, mentre durante l’impero Romano erano uno degli sport più amati, tanto che l’intero Circo Massimo venne costruito per ospitarle.

Oggi, pur non essendo una disciplina olimpica, le corse dei cavalli sono molto seguite e generano un volume di scommesse molto alto.

Corse al trotto

Nelle corse al trotto il fantino non monta il cavallo ma un calessino a due ruote, il sulky, e deve percorrere dai 1600 ai 3400 metri.
In queste gare il cavallo viene immediatamente squalificato nel caso in cui rompa l’andatura passando dal trotto al galoppo.

Corse al galoppo

Il galoppo è la massima velocità che un cavallo può raggiungere, queste corse si svolgono su un percorso piano lungo dagli 800 a 4000 metri, dove l’animale può raggiungere anche i 70 km/h.
Per rendere al massimo, il cavallo deve essere gravato dal minor peso possibile, perciò oltre ad utilizzare selle e finimenti leggerissimi, anche i fantino sono sempre di corporatura minuta.